BREAKING NEWS

Eco di Bergamo: Torna Imprimatur successo planetario sparito dall’Italia

Best seller Il libro di Sorti e Monaldi è stato tradotto in ventisei lingue, ma da noi è stato introvabile per anni Racconta una vicenda storica legata a Papa Innocenzo XI

Francesco Sorti e Rita Monaldi sono tornati a pubblicare in Italia. Il loro nome non è conosciutissimo in patria, ma i loro romanzi storici vendono milioni di copie all’estero: sono stati tradotti in 26 lingue e venduti in 60 paesi. In Italia, tredici anni fa, avevano pubblicato con Mondadori, «Imprimatur», uscito precocemente fuori catalogo, malgrado le buone vendite. Ora, dal 10 settembre, il libro è stato riedito da Baldini&Castoldi, che pubblicherà in ottobre il secondo libro della saga con protagonista l’abate Atto Melani, «Secretum», e via via tutti gli altri romanzi della coppia.

Perché questa lontananza dall’Italia durata tredici anni? Molti parlano di un complotto. Scrivendo «Imprimatur», ambientato nel 1683, i due autori, che sono anche storici, fanno riferimento alla loro scoperta, nei libri di conti di Benedetto Odescalchi alias Papa Innocenzo XI (fatto beato nel 1956) di finanziamenti al protestante Guglielmo III d’Orange, colui che cacciò i cattolici Stuart dall’Inghilterra. Uno scandalo di oltre trecento anni fa, ma che potrebbe avere avuto delle ripercussioni anche sul presente. Affermano i due autori: «Riteniamo che la ricostruzione più attendibile di quanto avvenuto sia quella fornita dallo storico cattolico Franco Cardini qualche anno fa durante la trasmissione “Complotti” di LA7; Cardini in sostanza disse chiaro e tondo che la carriera di santo di Innocenzo XI fu bloccata da Imprimatur». Cardini sottolineò in particolare che «una macchina importante avviata in questo senso che si sente inceppata da due giovani autori di romanzi i quali hanno grufolato negli archivi, è comprensibile che reagisca con animosità contro i due giovani autori»…LEGGI LA RECENSIONE

Eco di Bergamo – MARINA MARZULLI – 22/09/2015

Tags:
, , ,

FanClub

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *