BREAKING NEWS

La Repubblica: Morte misteriosa di una giovane nella Capri degli anni Trenta. Un complotto contro Malaparte

di Stella Cervasio

Repubblica Schermi 27 agosto-2Ha lasciato il segno in molti, Curzio Malaparte, per i suoi romanzi verità o comunque grandi spaccati di società che ne costituiscono ancora, a quasi 60 anni dalla morte (1957). Realista e visionario, fascista convertito maoista in punto di morte (e così in altri campi, fu una cosa e il suo contrario) Kurt Suckert – che aveva capovolto il nome di Bonaparte per coniare il proprio pseudonimo – deve molto del fascino anche al suo legame con l’isola di Capri, dove costruì una villa da annali dell’architettura e, come tutti i capresi d’adozione, visse da bohémienne.

CLICCA SUL LINK PER L’ARTICOLO COMPLETO:

Repubblica Schermi 27 agosto

 

Tags:

FanClub

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *